domenica 18 novembre 2012

Il tacchino, felice, ringrazia

Il  22 Novembre tante famiglie americane festeggeranno il giorno del Ringraziamento - purtroppo - con il tipico tacchino ripieno ( anche se il presidente Barack Obama ha annunciato per mercoledì 21 novembre la sua presenza alla tradizionale cerimonia della "grazia del tacchino", che si tiene ogni anno alla vigilia del Thanksgiving Day ).
Sarebbe fantastico se tutti invece servissero in tavola questo sformatino, totally cruelty-free: i tacchini, felici, li ringrazierebbero vivamente !!!

  

Ingredienti:
1 cipolla tagliata a dadini
1 gambo di sedano tagliato a dadini
1 carota tagliata a dadini
Olio extravergine di oliva
1 / 2 cucchiaino di salvia tritata
1 / 2 cucchiaino di timo
1 cucchiaino di prezzemolo
4 fette di seitan tagliate a dadini
2 cucchiai di pangrattato
1 tazza e 1/2 di brodo vegetale
250 g di ricotta di soya già scolata per 24 ore
2 cucchiai di fecola di patate
Sale fino
Pepe nero

1 / 2 tazza di pistacchi tritati grossolanamente
1 / 4 tazza di salsa di soia
1 / 2 tazza di funghi secchi
1 piccola cipolla tagliata a dadini
2 cucchiai di farina

Procedimento:
Per fare il ripieno, soffriggete cipolla, sedano e carota in un cucchiaio di olio.
Aggiungete salvia, timo, prezzemolo, seitan, mezza tazza di brodo e fate asciugare bene il tutto.
Lasciatelo raffreddare, quindi mixatelo finemente col pangrattato.

In una ciotola, mescolate ricotta, fecola, un pizzico di sale ed una macinata di pepe.
Foderate uno stampo concavo con della pellicola e mettetevi due terzi del composto di ricotta condita.
Premetela con le mani per formare un centro vuoto, riempitelo con il ripieno, ricoprite con la ricotta rimanente e premete delicatamente verso il basso.
Capovolgete lo stampo su di una teglia foderata con carta oleata e rimuovete la pellicola.
Irrorate con 3 / 4 di miscela composta da mezza tazza di olio e la salsa di soia, coprite con un foglio di carta forno e fate cuocere in forno ventilato già caldo a 1800 gradi per 1 ora.
Togliete il foglio, irrorate con la miscela rimanente e continuate la cottura ancora per 20 minuti.
Per fare il sughetto, reidratate i funghi con circa 1 / 2 tazza di acqua bollente.
Copriteli e lasciateli riposare per 10 minuti.
Soffriggete la cipolla con 1 cucchiaio di olio.
Aggiungete i funghi scolati e la rimanente tazza di brodo vegetale.
Fate cuocere a fuoco medio fino ad ebollizione, spolverizzate la farina setacciata, mescolate continuamente con un cucchiaio di legno, abbassate la fiamma e fate addensare.
Frullate brevemente il tutto col minipimer.
Trasferite in un piatto da portata lo sformato e servitelo a fette, nappato con il sughetto di funghi.


6 commenti:

Francesco Maula ha detto...

piu succulento del tacchino cotto, complimenti!

Elettra ha detto...

Grazie mille, Francesco...

Cesca*QB ha detto...

A primo impatto fa un po' impressione per l'aspetto :) , ma quell'impressione che poi viene spazzata via perchè non è solo sano e sicuramente gustoso...ma privo di qualsiasi crudeltà!
Una bellissima idee per le feste che stanno arrivando ;)

Elettra ha detto...

Cesca: ma grazie, intendi dire che all'aspetto é altamente confondi-onnivoro, quindi ??? Era prorio quello il mio intento ! E poi, é anche delizioso... :-D

Cami ha detto...

Ringrazierebbero enormemente felici e poi diciamoci la verità... Ma non è più buono il tuo "finto" tacchino che il povero animale ucciso barbaramente per una festa e non può essere considerata tale con la morte di qualcuno?
Il tuo e sfizioso e ben farcito.
W il tacchino di seitan tutto vegetale ^_^

Elettra ha detto...

Cami: grazie, hai centrato in pieno il punto !
Baci, Ele.